, , , , , , , , ,

Aspettando AquiLANA

Matassa AquiLANA – foto by Laura Soria

Qualche tempo fa, girovagando sul web alla ricerca di knit-notizie gustose, ho avuto modo di incontrare la realtà AquiLANA.

A dire il vero, mi sono prima imbattuta sulla pagina Facebook dell’Azienda agrozootecnica Damiani Ovidio, poi ho visitato il blog , infine ho scritto a Valeria, che gestisce entrambi, per avere qualche informazione in più e ordinare un po’ della loro lana da provare.

Dopo tante realtà trovate dentro e fuori il web, e anche qualche delusione, sono diventata piuttosto selettiva e, prima di dar credito a tante belle parole, che vanno dall’inflazionata ‘ecosostenibile’ all’abusata ‘solidarietà’, cerco di approfondire un po’ di più senza lasciarmi troppo influenzare dalla mia naturale predisposizione ad entusiasmarmi per un progetto, specialmente se legato alla valorizzazione delle tradizioni e delle razze autoctone…però mi piaceva troppo l’approccio di Valeria, la presentazione della sua azienda a conduzione familiare e il suo rapportarsi schietto e diretto, per non parlarne sul mio blog.

Non ho ancora elementi per recensire il loro prodotto (arriverà spero a fine mese…) ma, leggendo i commenti di tante amiche knitters, ho grandi aspettative in merito 🙂

Intanto un assaggio del loro pensiero

“Essere originali, innovativi, freschi, proponendo alternative….
Credere in un progetto e portarlo avanti con determinazione.
E noi abbiamo scelto l’evoluzione della tradizione! Tradizionalmente i pastori hanno sempre prodotto lana sucida grazie alle loro pecore, noi pastori di oggi con una giovanissima azienda agrozootecnica trasformiamo direttamente la nostra lana sucida per offrirvi filati di alta qualità.
….
Non siamo imprenditori d’assalto, ma pastori veri, aquilani nel cuore e nella mente, forti ed orgogliosi, mai spregiudicati..”

 

Bravi!

 

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] ordinata qualche tempo fa e finalmente è […]

  2. […] Dopo tante realtà trovate dentro e fuori il web, e anche qualche delusione, sono diventata piuttosto selettiva e, prima di dar credito a tante belle parole, che vanno dall'inflazionata 'ecosostenibile' all'abusata 'solidarietà', cerco …  […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *