, , , ,

Lavorare a maglia: i differenti stili per lavorare a maglia…Continental, English, Combined

Amare il lavoro a maglia significa continua ricerca di miglioramento, nuove tecniche, nuovi punti ma anche conoscere a fondo la storia del tricot, le tradizioni dei vari paesi, le persone che hanno contribuito a migliorare, diffondere e rendere esclusiva questa pratica.

In rete si possono trovare tantissime informazioni, video, siti e blog specifici sul lavoro a maglia, la lana, tutorials di tutti i generi. I siti più interessanti sono in inglese; la tradizione del ‘knitting’ è molto diffusa sia in Inghilterra che in America.

In questo post vorrei descrivere i particolari stili di lavorazione, i più diffusi e utilizzati..

Stile Continental Knitting

Nello stile Continental (chiamato anche ‘alla tedesca’) il filo del lavoro viene mantenuto sulla sinistra.
A differenza dello stile Inglese, in cui il filo del lavoro viene gettato sul ferro staccando la mano destra dal ferro, nello stile Continental il filo, mantenuto con la mano sinistra, viene preso direttamente con il ferro senza mai togliere le mani dal lavoro.
Lo stile Continental viene preferito dalle professioniste perché richiede un minor numero di movimenti per punto, quindi risulta più veloce e di maggior efficacia.
Inoltre questo stile risulta semplice da lavorare se si conosce anche la tecnica di lavoro all’uncinetto, visto che i movimenti che si effettuano sono simili e il filato viene tenuto allo stesso modo.
Lo scorrere del filo è controllato mantenendo il filato attraverso le dita della mano sinistra, solitamente tenendolo avvolto sul mignolo e sopra l’indice.

Stile Eastern Uncrossed

L’Eastern Uncrossed è una variante del Continental Knitting, vagamente ispirata dal Russian o Combined. Il filo si raccoglie dal retro; in questo caso, per non far risultare maglie ritorte si lavorano sia il diritto, sia il rovescio sul dietro del punto.

Combined Knitting o Eastern Knitting

Il combined knitting o Eastern è un’altra variante del Continental che combina tratti delle tecniche dell’est con i metodi occidentali.
Con questa tecnica si avvolge il filato nella maniera opposta effettuando il rovescio, così facendo si cambia l’orientamento dei punti risultanti, dovendo in seguito lavorare i punti a diritto sul dietro della maglia per ottenere una maglia rasata regolare.
Questo stile è adatto al lavoro di qualsiasi tipo di lavoro a maglia, dalla rasata al jacquard, e con qualsiasi tipo di ferri.
In caso di diminuzioni e aumenti, è necessario ricorrere a delle varianti: se si devono inserire 2 maglie a diritto lavorate assieme, si dovranno sostituire con 1 maglia passata e 1 lavorata e viceversa, per orientare la diminuzione nella maniera corretta. Avrete capito che lo stile è un pò complicato ma c’è da dire che la maggior parte dei modelli occidentali non sono concepiti per l’uso con lo stile Combined.

Stile English Knitting (Stile Inglese)

Nello stile English il filo del lavoro viene tenuto sulla destra e il filo viene gettato togliendo la mano destra dal lavoro e avvolgendolo al ferro.
E’ la tecnica utilizzata maggiormente in Italia, o comunque nei paesi occidentali, anche se effettivamente qui viene utilizzata una variante, chiamata Lever Knitting, in cui il ferro destro viene bloccato sotto il braccio.

Stile Irish Cottage o Peruvian Style

L’Irish Cottage o Peruvian è un’altra variante dell’English Knitting, che prende ispirazione dal Lever Knitting (ossia il metodo più diffuso in Italia).
Il filo viene sempre gettando sul ferro per la creazione del punto, ma quest’ultimo, specie nel caso in cui vengano utilizzati i ferri corti a due punti, viene appoggiato nell’incavo tra il pollice e l’indice, mentre il filo viene sostenuto da quest’ultimo e costantemente spostato in avanti, quasi come il lavoro di un “telaio”.

Ovviamente ognuna di noi identifica uno stile per il proprio lavoro..ma è sempre importante conoscerli tutti per diventare vere esperte!

Fonte: Ekeloa Knits

5 commenti
  1. olga
    olga dice:

    complimenti!!! scorrendo i vari blog so no capitata sul tuo , bellissima la borsa a pieghe che hai creato, sono una sessantenne affascinata dalla possibilità data dalla rete di contattare magliaie di tutto il mondo,specialmente anglosassone ( mi tocca rispolverare quel poco di inglese scolastico che sò!!) io sono di un paesino del nordovest prima o poi troverò il coraggio di creare un knitcafe…forse…per adesso insegno maglia in un UNI3 ciao ragazza tornerò spesso a trovarti…

    Rispondi
    • Maria Cristina Pizzato
      Maria Cristina Pizzato dice:

      Grazie Olga! mi fa piacere che il mio blog possa piacere ad una esperta di maglia! ma ce l’hai un account Facebook?! non ci vuole coraggio per far partire un knit cafè, bisogna…buttarsi! 🙂 Magari si potrebbe anche collaborare, se insegni a lavorare a maglia, senz’altro hai qualcosa da insegnare anche a me. Grazie per il commento!

      Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] secondo ostacolo è stato la tenuta del filo; Novellina teneva il filo con la tecnica English, quindi con la mano destra, facendolo girare 2 volte intorno al mignolo e poi passato […]

  2. […] mia proposta della zucca autunnale, confezionata per sperimentare il lavoro con ferri circolari e metodo Continental, a proposito di questo metodo, vi suggerisco questo video che spiega in modo molto chiaro la […]

  3. […] Lavorare a maglia: i differenti stili per lavorare a maglia…Continental, English, Combined […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *