, , , , , , , , , , , ,

Tutorial: la borsa a pieghe presentata ad Abilmente

Come vi avevo promesso, eccovi il tutorial della borsa a pieghe presentata ad Abilmente; il progetto è stato completamente ideato da me, quindi spero di riportare le istruzioni in modo abbastanza chiaro…se doveste riscontrare difficoltà non esitate a contattarmi per chiarimenti!

Occorrente:

gr. 350 di Ecolana della Filati Yarns

1 paio di ferri n. 5,5

1 uncinetto n. 4,5

14 bottoni decorativi in legno (quadrati o tondi) diametro 1,5 cm circa (piccoli)

2 bottoni decorativi in legno diametro 3,5 cm circa (grandi)

 

Abilmente_borsa_dettaglio_bottoni

Punti impiegati:

Costa inglese: 

Si lavora su un numero di maglie pari.

  • 1° f. (di preparazione): * 1 gett., 1 m. pass. col filo dietro, 1 m. dir. *
  • 2° f.; * 1 m. gett., 1 m. pass., 1 stretto dir. (lavorate insieme la m. pass. e la gett. del f. precedente) *.

Ripetete solo il secondo f. L’ultimo f. va lavorato senza gett.

Versione semplice:

  • 1°f.: a dir.
  • 2° f.: * 1 m. dir., 1 m. doppia a dir. (cioè infilate il f. nella m. sottostante). Term. con due dir. *

(per il progetto ho eseguito la versione semplice )

Abilmente_borsa_dettaglio-pieghe

Punto catenella

Punto basso all’uncinetto

Punto alto all’uncinetto

Esecuzione:

Con una lana di colore contrastante e i ferri 5.5 avviare 84 maglie, continuare con la lana scelta lavorando un ferro a punto diritto, quindi proseguire a punto costa inglese per 14 ferri; disfare il primo ferro eseguito con la lana in colore contrastante riprendendo i punti con un ferro, per eseguire la piega, ripiegare il lavoro sovrapponendo i doppi punti e lavorarli insieme a costa inglese.

Proseguire a punto costa per altri 24 ferri, 14 per la piega + 10 per lo spazio tra una piega e l’altra; quindi, sul rovescio del lavoro, contare 14 ferri e con un terzo ferro riprendere gli 84 punti di larghezza. Ripiegare il lavoro, come detto sopra, sovrapporre i punti e continuare lavorandoli a punto costa inglese. Ripetere questa procedura per altre 4 volte. Terminata l’ultima piega intrecciare tutti i punti.

A questo punto di otterrà un rettangolo composto da 1 piega iniziale, guardando il lavoro, piegata a sinistra + 5 pieghe rivolte verso destra, 84 punti di larghezza (circa 60 cm con la lana indicata) per 135 ferri (14 per la prima piega, 24 per le 5 pieghe successive, 1 di intreccio per la chiusura).

Ripiegare il lavoro in modo tale che le pieghe risultino verticali; per i lati della borsa, riprendere con l’uncinetto gli 84 punti di larghezza, eseguendo un giro a punto basso, 16 catenelle (per unire un estremo del lato borsa all’altro) e chiudere con mezza maglia bassa.

1° giro: Lavorare 3 catenelle (sostituiranno la prima maglia alta) lavorare altre 29 maglie alte (quindi 30 totali), *saltare una maglia bassa di base, 1 maglia alta*, ripetere da * a * per altre 11 volte, quindi lavorare 30 maglie alte. Puntare l’uncinetto nelle 3° catenella della 16 che uniscono gli estremi dei 2 lati della borsa, lavorando 1 maglia alta. lavorare 11 maglie alte, saltare 2 catenelle di base e chiudere sulla prima maglia alta del giro con mezza maglia bassa.

2° giro: Lavorare 3 catenelle (sostituiranno la prima maglia alta) lavorare altre 23 maglie alte (quindi 24 totali), *saltare una maglia bassa di base, 1 maglia alta*, ripetere da * a * per altre 11 volte, quindi lavorare 24 maglie alte. Continuare con 1 maglia alta nella prima maglia alta delle 12 che uniscono gli estremi dei 2 lati della borsa, saltare 1 maglia di base, lavorando 1 maglia alta in quella successiva, lavorare 8 maglie alte, saltare 1 maglia alta di base e chiudere sulla prima maglia alta del giro con mezza maglia bassa.

3° giro: Lavorare 3 catenelle (sostituiranno la prima maglia alta) lavorare altre 17 maglie alte (quindi 18 totali), *saltare una maglia bassa di base, 1 maglia alta*, ripetere da * a * per altre 11 volte, quindi lavorare 18 maglie alte. Continuare con 1 maglia alta nella prima maglia alta delle 10 che uniscono gli estremi dei 2 lati della borsa, saltare 1 maglia di base, lavorando 1 maglia alta in quella successiva, lavorare 6 maglie alte, saltare 1 maglia alta di base e chiudere sulla prima maglia alta del giro con mezza maglia bassa.

Abilmente_borsa_dettaglio-lato

Unire le due estremità lavorare a punto alto con un giro a punto basso (nella parte superiore, proprio nella parte che unisce i lati della borsa, si formerò un archetto cavo), rompere il filo e saldarlo sul rovescio del lavoro.

Procedere allo stesso modo per l’altro lato.

A questo punto avvicinare le pieghe del bordo superiore, prima sul davanti, poi sul dietro della borsa, in modo tale da formare un trapezio, passare una imbastitura a punti lunghi in modo tale da mantenerne la forma e fissare il tutto con un giro di maglie basse.

Per il treccione da applicare sul bordo superiore procedere in questo modo:

(si lavora su 22 maglie):

1°, 3°, 5°, 7°, 9°, 11°, 13°, e 15° ferro: *2 m. rov. 8 m. dir*, da * a * per 2 volte, 2 maglie rov.

2° ferro e ferri pari seg.: le maglie si lavorano come si presentano.

17°f: 2m. rov., 18 m. incrociate a destra (=mettere le prime 8 m. in sospeso su un ferro ausiliario dietr al lavoro, mettere le 2 m. seg. su un 2° ferro ausiliario dietro al lavoro, lav. a dir. le 8 m. seg., ripr. le 2 m. in attesa e lav. a rov., ripr. le 8 m. in attesa e lav. a dir.), 2 m. rov.

19°f: rip. dal 1°f.

La lunghezza della treccia dovrà essere calcolata in base alla misura del bordo superiore della borsa + 5 cm per l’incrocio decorativo.

Raggiunta la misura sopra indicata rifinire 1 solo lato della treccia con una ‘cappetta’ così eseguita; riprendere i punti eseguendo i giro di maglia bassa, su tutto il lato, girare il lavoro, *mezza maglia bassa, 3 catenelle, saltare 1 maglia bassa di base, mezza maglia bassa*, ripetere da * a * per tutto il giro.

Abilmente_borsa_dettagliotop_1

Eseguire l’unione al bordo della borsa con l’uncinetto come segue:  unite quest’ultimo al margine rifinito della treccia eseguendo 1 giro a m. bassa prendendo le m. dei due margini, rovescio contro rovescio, in modo che il giro a m. bassa risulti in rilievo. Sovrapporre il lato della treccia rifinito con la cappetta all’altro lato e fissare con un punto (che verrà nascosto dal bottone decorativo).

Manico a tracolla:

Con i ferri n. 5,5 e la lana di colore contrastante avviare 100 punti, con la lana scelta lavorare 1 ferro a diritto poi proseguire a punto costa inglese per 14 ferri. Disfare il primo ferro eseguito con la lana in colore contrastante riprendendo i punti con un ferro, ripiegare il lavoro sovrapponendo i doppi punti e lavorarli insieme a punto rovescio, nel giro successivo intrecciare tutti punti a diritto.

Abilmente_borsa_interno-dettaglio

Rifiniture:

Inserire le estremità della tracolla all’interno della borsa, centrandole sulla chiusura all’uncinetto e cucirle ai lati per una lunghezza pari a cm 8, eseguendo una cucitura orizzontale a cm 1 e cm 6 dal margine superiore. Per l’asola del bottone avviare 3 punti con i ferri n. 5,5 e lavorare 1 punto a diritto, 1 punto a rovescio e 1 punto a diritto; continuare a maglia tubolare per circa 10 cm di altezza totale. Intrecciare le 3 maglie in una sola volta, piegare a metà il cordoncino ottenuto e fissarlo con punti nascosti all’interno del davanti della borsa in corrispondenza del centro. Ricavando le misure dalla borsa ottenuta, preparare una fodera in tinta e fissarla con piccoli punti nascosti all’interno della borsa, senza rivoltarla, in modo che l’interno sia il diritto della fodera.

Abilmente_borsa_interno

Fissare 6 bottoni decorativi più piccoli ai lati della borsa e 2 ai lati della tracolla, rifinire l’incrocio del treccione con un bottone decorativo grande e fissare un secondo bottone all’interno del diestro della borsa in corrispondenza dell’asola.

Abilmente_borsa_dettaglio

Ufff….questo è tutto, se trovate difficoltà…contattatemi! 🙂

Abilmente_borsa_2

Abilmente_borsa

 

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] tutorial per un'originale borsa a pieghe Tutorial: la borsa a pieghe presentata ad Abilmente | Pensieri fatti a mano Rispondi […]

  2. […] La borsa a pieghe presentata ad Abilmente       Come scegli cosa sferruzzare, crei tu o segui un pattern? in caso quali le tue designer preferite? ne segui qualcuna italiana?        La passione per il lavoro a maglia  mi porta a fare continue ricerche e, se potessi, sferruzzerei di continuo, proverei tutte le tecniche, tutti gli strumenti  e tutti i modelli. Purtroppo non si può fare, quindi scelgo in base all’emozione che mi regala un particolare modello o all’idea folgorante che mi passa per la testa in quell’esatto momento. Spesso mi lascio ispirare dai patterns trovati su qualche rivista, anche questo fa parte della passione;  leggere, sapere, cogliere le storie ed i segreti di chi ha fatto del lavoro a maglia la propria ragione di vita, oltre che la propria attività, scrivendo  libri e creando modelli meravigliosi. Sono cresciuta con i modelli di Rakam e Mani di Fata, ho imparato a leggere i modelli da sola, nessuno nella mia famiglia sapeva leggere uno schema da una rivista e i lavori (meravigliosi) erano tutti dentro la testa di nonne e zie…Da qualche anno mi ispiro ai patterns delle grandi case europee, prima fra tutte Rowan ma anche Phildar e molte altre, sto modificando il mio gusto in fatto di modelli e testando nuove tecniche di lavorazione. Tornando alla tradizione famigliare, ho spesso lavorato  ‘a braccio’ tricottando modelli di mia creazione anche se non ho ancora raggiunto una buona tecnica nella creazione di pattern; creo e lavoro, senza riportare i dettagli, poi finisco il capo e non riesco più a riprodurlo esattamente in quanto non ho avuto l’accortezza di segnare tutti i passaggi! Sto comunque migliorando, sotto questo profilo, soprattutto da quando ho iniziato a scrivere il blog; mi sono accorta dell’importanza che può avere un pattern ben fatto, specialmente per le lettrici che non hanno molta esperienza con il lavoro a maglia! Per quanto riguarda il panorama italiano, stimo moltissimo le designers che trovo in rete, ce ne sono molte e tutte bravissime ed originali (voi del Collettivo, ad esempio!), cerco di seguire i loro consigli, i loro spostamenti in fiere e corsi, i loro modelli. Tutto arricchisce e rende dinamici in questo meraviglioso mondo. Sei una delle blogger più presenti nelle varie manifestazioni che ruotano attorno a filati e handmade, pensi che questo tipo di eventi possono essere d’aiuto alle creative? […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *