Caminetti da esterno: pro e contro, come costruirli e i loro costi

Caminetti da esterno: pro e contro, come costruirli e i loro costi

Il fascino del caminetto è un qualcosa a cui difficilmente si può rinunciare. Oltre all’utilizzo vero e proprio, cioè il riscaldamento, molto spesso si ricorre a dei caminetti da esterno proprio per l’atmosfera che sono in grado di creare. Affrontare un serata fredda, leggendo un libro davanti al calore del proprio caminetto regalerà sicuramente delle emozioni positive. I caminetti da esterno, dunque, possono essere posizionati in diverse zone dell’abitazione, dal giardino, al balcone alla veranda, a seconda della tipologia che si vuole scegliere. Oggi, poi, nel momento in cui si decide di acquistare un caminetto, non si ragiona solo per quanto riguarda costi e consumi, ma entrano in gioco anche le componenti legate al design che più si preferisce. Vediamo insieme alcune soluzioni legate alla scelta dei caminetti da esterno.

Caminetti da esterno pro e contro

Partiamo dal presupposto che non tutte le abitazioni hanno la predisposizione a poter ospitare un caminetto da esterno. Quindi, prima di optare per la costruzione di uno di questi è importante valutare lo spazio a disposizione. Comunque, una volta appurata la fattibilità della sua costruzione, il caminetto donerà un relax e calore che non vi farà pentire della scelta fatta. In ogni caso, andiamo a vedere, nel dettaglio, i pro e i contro legati alla scelta di costruire un caminetto:

Pro

  • Atmosfera: potrebbe sembrare una motivazione di poco conto, ma in realtà non è così. La possibilità di permettersi il riscaldamento centralizzato è molto diffusa, di conseguenza, chi sceglie per l’esterno un caminetto lo fa anche per altre motivazioni. Tra queste, anche la voglia di creare un’atmosfera poetica e romantica, magari già immaginando di leggere un libro e sorseggiare un bel bicchiere di vino davanti al caminetto e sotto un bel cielo stellato.
  • Design: come già detto, il caminetto rappresenta un vero e proprio componente di arredo che permette di aumentare il presagio dell’abitazione.
  • Risparmio: il caminetto da esterno può essere alimentato in diversi modi: legna, pelle, gpl, metano e bioetanolo.

Contro

  • Costi: il caminetto da esterno, oltre al costo iniziale della costruzione, seguono anche una serie di costi legati alla manutenzione e alla pulizia. Tutto questo deve essere fatto periodicamente per evitare che il caminetto possa rovinarsi.
  • Riscaldamento lento: il caminetto produce calore grazie ai combustibili che vengono utilizzati per alimentarlo. Se prendiamo ad esempio il legno o il bioetanolo, ricordiamo che per avere una produzione sufficiente di calore, servono veramente molti elementi. Inoltre, devono essere continuamente ricaricati per evitare che la fiamma si spenga o perda di potenza, rischiando così un raffreddamento dell’aria circostante.

Come si costruiscono

Se siete degli esperti, potete anche pensare di costruire da soli un caminetto da posizionare all’esterno della vostra abitazione, sicuramente, così facendo risparmiereste una cifra considerevole, ma dovete essere sicuri di essere in grado di fare un buon lavoro. In caso contrario, il consiglio è quello di affidarsi a un esperto del settore per evitare di causare qualche danno a se stessi o alla propria abitazione. Ecco i passaggi fondamentali da seguire:

  • valutare dove posizionare il caminetto
  • informarsi su tutti i permessi necessari per poter procedere con i lavori
  • in base alla tipologia di caminetto da costruire informarsi sulla società da contattare (come nel caso di un caminetto a gas)

Per quanto riguarda proprio la parte pratica, invece:

  • munirsi di calcestruzzo per costruire le fondamenta
  • costruire ovviamente una canna fumaria per l’emissione del fumo
  • per sicurezza non dimenticare di progettare anche il parascintille, fondamentale per evitare che le scintille fuoriescano dal caminetto
  • pensare alla griglia esterna
  • ricorrere alla fantasia per la scelta del materiale con cui ricoprire il tutto

Costi

Il prezzo di un camino da esterno ovviamente varia a seconda della tipologia e della dimensione scelta. In linea di massima, il costo può variare dai 500 euro fino ai 5000 euro. Come già detto sopra, se si vuole risparmiare qualcosa c’è sempre la possibilità di realizzarlo da soli, ovviamente se si hanno le competenze giuste.

Fabrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *