Elettrovalvole lavatrice: cosa sono e a cosa servono, quando vanno cambiate?

Elettrovalvole lavatrice: cosa sono e a cosa servono, quando vanno cambiate?

Le lavatrici hanno pochi meccanismi che sono essenziali e riescono a gestire i diversi programmi dei lavaggi. Solo che proprio questi elementi devono ricevere una buona manutenzione oltre che essere assolutamente sostituiti quando iniziano a dare dei malfunzionamenti.

Uno dei componenti che sicuramente, meglio sottolineare “sicuramente”, si deve cambiare nella vita delle lavatrici sono le elettrovalvole. Essenzialmente parliamo del rubinetto, cioè la valvola, che permette l’introduzione dell’acqua nel cestello. Possiede un meccanismo elettrico che la apre e la chiude a seconda delle necessità dei programmi.

Tramite l’elettrovalvola si ha un caricamento dell’acqua e del cestello interno per permettere poi il lavaggio dei capi introdotti.

Problemi che troviamo sempre nelle lavatrici

Alcuni problemi dati dalle elettrovalvole possono nascere anche dopo pochi mesi dalla nuova installazione. Infatti è bene rispettare le regole di far fare un primo rodaggio dei programmi per almeno 3 giorni a seguire dall’installazione. In un secondo tempo meglio non spostare e fare delle pulizie che non vadano a muovere spesso i flessibili collegati.

Anche se siete stati molto attenti, dopo qualche anno si potrebbe presentare questo problema per colpa del calcare oppure per danni ai circuiti interni. L’umidità è sempre uno degli artefici di questi danni.

Elettrovalvole quando e perché si devono cambiare?

Ci si rende conto immediatamente che ci sono dei malfunzionamenti nelle elettrovalvole. Diventa quasi impossibile non capirlo, ma per chi è inesperto, vediamo che ci sono:

  • Errato caricamento dell’acqua nel cestello
  • Nessun rumore per l’attivazione dell’acqua
  • Acqua che è caricata a metà
  • Rumori molesti nelle elettrovalvole

In caso si hanno degli indumenti che hanno un cattivo odore o sembrano eccessivamente “asciutti”, allora è possibile che sia un problema delle elettrovalvole. Infatti la lavatrice non riesce ad avere abbastanza acqua, e cerca di lavare con quella che riesce ad avere. Ciò provoca comunque un cattivo odore sugli indumenti perché è come se lavassero nell’acqua sporca.

Mai fare uno smontaggio delle lavatrici da soli

Il cambio delle elettrovalvole si deve eseguire almeno una volta ogni due anni. Per questo è bene fare un piccolo controllo su queste parti della lavatrice, anche per valutare la presenza di calcare. Ad ogni modo è possibile decidere lo smontaggio quando si hanno dei malfunzionamenti evidenti.

Cercate sempre di non fare lo smontaggio della lavatrice da soli perché si rischia poi di bloccare il sistema della struttura.

Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *