Calcestruzzo: dosi, lavorazioni fai da te e prezzi

Calcestruzzo: dosi, lavorazioni fai da te e prezzi

Tra i materiali edilizi che sono maggiormente usati troviamo il calcestruzzo. Utile perché è un composto che si impasta facilmente, ha una buona trama sottile e si adagia in ogni angolo.

Il materiale principale è composto da una miscela di acqua ed elementi “aggregati”, alcuni sono sottili come la sabbia, altri invece grossi come la sabbia. Naturalmente ci sono anche diversi minerali che permettono di avere delle reazioni chimiche di solidificazione e di impermeabilità.

Il calcestruzzo si presenta come una polvere che poi viene unita all’acqua per creare un impasto che può essere più o meno solido. In base al tipo di utilizzo che se ne deve fare e alla costruzione, ecco che possiamo decidere la sua morbidezza o liquidità.

Quali sono le dosi da utilizzare?

Per essere sicuri di non sbagliare con le dosi per il calcestruzzo, consigliamo di pensare ad un semplice impasto dei biscotti. In che senso? In realtà è una similitudine che calza a pennello e che viene usata anche da tanti manovali inesperti che si stanno affacciando ora al mondo dell’edilizia.

Il calcestruzzo si deve miscelare in una betoniera o in un secchio. Per una sacchetta da 25 chili occorrono almeno 2 litri di acqua per avere un impasto che sia dura, ma malleabile. Se lo si desidera leggermente più morbido, si aggiunge altra acqua un pochino alla volta. In caso serve liquido allora dovete usare almeno 6 litri di acqua per 25 chilogrammi.

Si nota che la similitudine con la ricetta dell’impasto dei biscotti è perfetto.

Calcestruzzo e lavorazioni fai da te

Cosa possiamo fare con il calcestruzzo? Questa è una malta che si usa anche per posizionare delle piastrelle nelle diverse pavimentazioni, ma anche per rivestire le pareti dove poi si posiziona anche la malta.

Tuttavia è possibile usarla anche per costruire dei:

  • Viali
  • Parcheggi
  • Pavimentazioni esterne
  • Coperture degli immobili
  • Colonne
  • Tramezzi
  • Muretti

Un esempio di utilizzo del calcestruzzo liquido è quello della costruzione dei muretti. Si crea una “gabbia” contenitiva e poi si posiziona il calcestruzzo all’interno. Questo consente poi di avere una struttura unica e solida. Lo stesso vale per la pavimentazione di un parcheggio dove si usa una soluzione particolarmente liquida.

Calcestruzzo, quali sono i prezzi

Il prezzo del calcestruzzo, per 25 chili, poiché questo è il peso solito delle “sacchette” in vendita, si aggira sulle 5 euro.

Tuttavia è possibile che ci siano alche alcune miscele complete di minerali isolanti o anche impermeabili che vanno dunque a creare una costruzione totalmente idrorepellente. In questo caso è possibile che ci siano dei costi intorno alle 7 euro per 25 chili.

Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *