Il Punto Stella, fantastico crochet

Il Punto Stella, fantastico crochet

In passato ho avuto modo di reperire diversi manuali di pattern e punti a maglia, impreziositi dai consigli degli esperti francesi e giapponesi più illustri, come Mitsuki Hoshi e Yoko Imamura. In questa nuova guida voglio parlarvi del Punto a Stella, una delle realizzazioni all’uncinetto più affascinanti di sempre!

Il Punto Stella si adatta anche alle abilità manuali dei principianti, a qualsiasi tipologia di indumento e materiale di lavorazione. I risultati finali variano a seconda dei filamenti scelti, dalle versioni più rustiche date dai filati ecologici, a quelle più soffici in caso si opti per la lana.

Schema passo per passo del Punto Stella

Il punto Stella può essere eseguito dalle crocheter meno esperte, tenendo presente una serie di consigli come linea base. Nella prima fase di lavorazione è necessario lavorare una catenella in multipli di 3+1.

Il Primo Giro comprende la lavorazione dell’uncinetto nella seconda catenella di base, come si fa con il filo nella realizzazione di una maglia bassa, evitando di chiudere il punto. Questa operazione deve essere eseguita per 4 volte consecutive, fino ad ottenere 6 punti aperti sul proprio uncinetto.

Da qui è possibile è possibile provvedere alla chiusura delle maglie, ottenendo una sorta di piccolo ventaglio composta da 6 maglie. L’uncinetto deve quindi essere puntato nel centro del punto della chiusura. Il filo deve essere quindi estratto e direzionato nella prima barretta sottostante, per una ripetizione complessiva della medesima procedura per 3 catenelle, fino a formare 6 punti totali aperti sull’uncinetto.

A questo punto è necessario chiudere tutte le maglie. Devono quindi essere esaurite anche le catenelle base, rimanendo con una sola catenella finale sulla quale andare a realizzare una mezza maglia alta. Seguendo questo schema è possibile ottenere una serie multipla di piccoli ventagli, disposti gli uni accanto agli altri.

Il Secondo Giro richiedere la lavorazione di due catenelle, mentre l’uncinetto deve essere portato nella chiusura sottostante del ventaglio, lavorato ancora per due mezze maglie di tipologia alta. La chiusura del giro deve essere eseguita con un altro punto a mezza maglia in prossimità del ventaglio sottostante. Il Terzo Giro prevede la lavorazione di tre catenelle che devono essere riprese partendo dal Primo Giro.

Il Quarto Giro consiste semplicemente nella ripetizione del Secondo. Nonostante la difficoltà iniziale il Punto Stella si presenta piuttosto semplice da realizzare, ecco perché viene spesso utilizzato anche da chi si avvicina per la prima volta all’arte dell’uncinetto.

Consigli utili

In caso di difficoltà è possibile ricorrere ad un piccolo trucchetto: a partire dal Secondo Giro si possono andare a creare delle maglie masse in alternativa alla lavorazione delle mezze maglie alte, per un risultato che appare maggiormente simmetrico all’occhio.

Il Punto Stella può essere definito un punto piuttosto compatto, ben definito a rappresentare delle stelle in rilievo sul tessuto scelto per la fase di lavorazione. Per ottenere diversi risultati è possibile optare per la scelta di differenti tipologie di filati, dai capi di abbigliamento agli accessori più disparati.

Il Punto Stella viene spesso chiamato anche Punto Jasmine, mentre i fori che troviamo tra una stella e l’altra sono definiti con il Punto Nocciolina, da non confondere invece con il Punto PopCorn. Il risultato finale è veramente molto piacevole, ma senza perdere ulteriore tempo provate voi stessi a cimentarvi nell’impresa del Punto a Stella!

JZK® 14x in alluminio uncinetti ganci impostare lavoro a maglia aghi tessitura strumenti set, 2.0mm / 2.5mm /...
  • JZK 14x in alluminio uncinetti ganci impostare lavoro a maglia aghi tessitura strumenti set, 2.0mm / 2.5mm / 3.0mm /...
  • diversi lotti possono avere colori diversi, non importa.

Serena B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *