Mensolone sospeso: per quale stanza sceglierlo? Come montarlo?

Mensolone sospeso: per quale stanza sceglierlo? Come montarlo?

Quando si sceglie di arredare la propria casa, un attenzione particolare bisogna darla anche alle pareti. Sono proprio le mura domestiche a conferire a ogni stanza profondità e sfondo, pertanto sono numerose le idee che si possono realizzare in casa. Oltre ai classici quadri e fotografie, per arredare con stile e praticità, una valida alternativa è rappresentata dalle mensole. Colorate e di varie dimensioni possono anche essere molto utili come ripiani in caso di spazi ridotti, un modo comodo e di design per abbellire le singole stanze. Ma, tra queste, vi è una particolare tipologia di mensola, molto utilizzata soprattutto negli arredamenti moderni, che grazie alla sua dimensione e resistenza può addirittura sostituire, o comunque essere un’alternativa, ai classici mobili: stiamo parlando del mensolone sospeso.

Mensolone sospeso

Il mensole sospeso è ormai entrato nelle case di molte persone. Un complemento di arredo che permette di sostituirsi ai tradizionali mobili presenti in casa. Esteticamente rispetta i canoni di una tradizionale mensola da muro, ma, ovviamente, è di dimensioni maggiori e con una maggiore resistenza. Il suo compito non è solo quello di sorreggere oggetti  e complementi di arredo, che si possono assolutamente posizionare al di sopra, ma soprattutto quello di sostituirsi ai classici mobili per la tv e anche, perché no, ai mobili per il bagno. Il mensolone sospeso, inoltre, grazie alla sua semplicità permette anche una pulizia veloce e pratica. È sufficiente un panno umido da passare sull’intera superficie. Vediamo insieme i vari utilizzi del mensolone sospeso.

In soggiorno

Il mobile in soggiorno, comunemente chiamato mobile tv, è una componente importante dell’arredamento. Solitamente, il mobile dedicato, è posizionato di fronte al divano per poter permettere alle persone di guardare comodamente la tv. Tutto studiato nella perfezione, così come la possibilità di sostituire il tradizionale mobile, spesso ingombrante, con il mensolone sospeso. Il mensolone solitamente ha uno spessore che non supera i 7-8 cm, proprio per conferire leggerezza, che non vuol dire poca resistenza, all’arredamento. Al di sopra di esso, è possibile posizionare la tv, così come altri oggetti che vanno a completare l’arredamento del soggiorno. Un comodo piano di appoggio che non risulta pesante alla vista e in più permetterà anche di arredare come si vuole il resto della parete attrezzata, senza forzature.

In bagno

Il mensolone sospeso è una valida alternativa anche per il bagno. Un piano che sorregge il lavabo che, oltre a regalare un’idea di stile e design, permette anche di acquistare spazio, sia fisicamente che mentalmente. Non avrete più avanti agli occhi il tradizionale mobile ingombrante, bensì una mensola circondata da spazio. Comodità ed eleganza unite a una maggior facilità nella pulizia della stanza.

All’ingresso

Un’altra opzione potrebbe essere quella di posizionare il mensolone sospeso proprio all’ingresso di casa. Un comodo “svuota tasche” dove poter poggiare chiavi, telefono, portafoglio, tutto ciò che molto spesso non si sa dove riporre nella fretta dell’esser rientrato in casa. Tra l’altro, oltre a risultare comodo, il mensolone può anche essere arredato e abbellito con piantine e foto, per regalare un ambiente accogliente già dopo i primi passi.

Mensolone sospeso come montarlo

Quando si decide di montare un mensolone che rimarrà sospeso, la cosa principale è cercare di essere il più precisi possibile. Il mensolone è una parte del vostro arredamento e come tale deve essere montato in maniera corretta, soprattutto trattandosi di una riga deve essere dritta, parallela al pavimento. Quindi, bisogna munirsi di una livella che permetterà di garantire un montaggio preciso e senza pendenza. Dopodiché è necessario seguire alla lettera le istruzioni riportate, in base al materiale di cui è composto il mensolone. Generalmente, all’interno della confezione troverete le barre di ferro da attaccare al muro che garantiranno stabilità e resistenza.

Fabrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *