Colore bordò: come usarlo per decorare e arredare la casa?

Colore bordò: come usarlo per decorare e arredare la casa?

La scelta del colore privilegiante all’interno della propria casa, è sempre una scelta importante. All’interno di uno, o più ambienti, sono diversi i colori e gli stili che possono coesistere, creando un piacevole equilibrio, ma solo uno di essi sarà quello predominante. A partire da lui, si adatterà anche il restante arredamento. Dunque, oggi vedremo come utilizzare il colore bordò all’interno del proprio appartamento e come abbinarlo per far risaltare la sua eleganza, ma al tempo stesso, anche la sua storia fatta di tradizione.

Colore bordò: come usarlo in casa

Il colore bordò è un colore forte e dinamico, che non lascia spazio a mezze misure. È una tonalità che gioca molto sui riflessi della luce naturale ma che catalizza subito l’attenzione, per questo è importante utilizzarlo nel modo corretto. Solo così, sarà possibile risaltare questo colore, dalle caratteristiche dinamiche, decise ed eleganti. Essendo un colore “predominante” si potrebbe pensare che sia difficile da abbinare o che si adatti solo a determinate tipologie di ambienti. Ma, non è così. Il bordò, una volta era sinonimo di vintage, di antico, un colore che richiamava l’eleganza e la staticità di un ambiente, oggi, invece, assume anche altre peculiarità. Decidere di arredare la propria casa utilizzando il bordò, sia sulle pareti che per i complementi di arredo, vuol dire trasmette vivacità ma senza esagerazione. Infatti, è possibile abbinare al colore bordò, sia alle tonalità più tenui, come il grigio o il color sabbia, per rendere l’ambiente sobrio ma al tempo stesso originale, oppure abbinare dei colori pastello per rendere l’ambiente eclettico ma non eccessivo. Vediamo insieme alcuni consigli e soluzioni per abbinare e arredare la propria casa, utilizzando il colore bordò.

Colore bordò: come usarlo per decorare e arredare la casa?

A seconda dello stile che vorrete donare alla vostra abitazione, il consiglio è quello di valutare bene la quantità di bordò da voler inserire. In quanto, si tratta di un colore dalle mille sfaccettature, è vero, ma è anche un colore molto impegnativo. Vediamo alcune soluzioni.

Pareti bordò

La parete è la zona che circonda una stanza, di conseguenza, quella che più cattura l’attenzione. La scelta di pitturare le pareti con il color bordò è una scelta interessante e va ponderata con molta attenzione. L’ideale sarebbe poter utilizzare il bordò in una stanza dove non manca l’illuminazione naturale, che sicuramente renderà la tonalità ancor più originale. Inoltre, un’altra soluzione, per chi ha un ambiente piccolo e non vuole rischiare, potrebbe essere quella di decorare solo una parte delle pareti utilizzando il bordò. Del resto, abbiamo già detto quanto sia accattivante l’abbinamento con colori tenui, come il bianco e il grigio.

Cucina bordò

All’interno di una cucina, l’idea di utilizzare alcuni dettagli bordò, è sicuramente vincente. Meglio ancora se abbinati con il colore grigio. L’accostamento di questi due colori, come già ripetuto, è perfetto, in quanto consente l’avvicinamento di due colori, il rosso, caldo, l’altro, il grigio, freddo. Insieme donano un contrasto all’ambiente che permette di valorizzare le proprietà di entrambe le tinte.

Complementi di arredo bordò

Se la scelta del bordò ricade sui complementi di arredo, è importante scegliere quale tra tutti merita questa assegnazione. Scegliere con cura il complemento d’arredo lo renderà l’attrazione principale della stanza.

 

Fabrizia

Lascia un commento