Lista degli invitati delle nozze: qual è il numero giusto?

Lista degli invitati delle nozze: qual è il numero giusto?

Una delle preoccupazioni più grandi circa il giorno del grande sì riguarda la lista degli invitati. La lista degli invitati delle nozze rappresenta per tanti giovani, prossimi al matrimonio, un vero cruccio: qual è il giusto numero? Sono tante le variabili a cui questa scelta andrebbe sottoposta. Il numero degli invitati ad un matrimonio può cambiare a seconda del tipo d’evento, della cerchia di amici dei coniugi e di tanti altri fattori. Analizziamo quelli più importanti.

Lista degli invitati delle nozze: tutto quello che c’è da sapere

Budget

La prima considerazione è da fare sul budget. Fissare un limite spesa è molto importante, perché è da quella che andrebbe fatto dipendere il numero degli invitati al matrimonio. Per capire quanto è possibile dilatare tale numero, bisogna contattare tutti i fornitori, la location dell’evento e l’azienda produttrice delle bomboniere: quanto ci costerà il matrimonio per invitato? È questa la domanda che bisogna porsi.

Capienza degli spazi

Altra cosa da valutare è la capienza degli spazi. Questo dato può avere un impatto molto incisivo sulla lista degli invitati delle nozze, specie quando abbiamo già scelto la struttura per l’evento. La lista degli invitati delle nozze, a tal proposito, può essere accorciata o allungata a seconda dalla location. Difatti, invitare 500 persone in un ristorante che può contenerne solo 200 potrebbe risultare un po’ problematico.  

Non dimenticare il famoso +1

Ricordate sempre che molte delle persone che vi stanno a cuore verranno accompagnati. Potrebbe essere il caso di vostra cugina, che ha trovato un nuovo fidanzato, o dell’amico, che proprio non vuole saperne di venire da solo. Nella lista vanno quindi conteggiati anche gli accompagnatori, a cui spetta comunque un invito formale.

Dimezzare la lista

Ma come si fa a dimezzare la lista degli invitati di nozze? Qualora vi foste accorti di avere una lista di invitati impossibile da sostenere economicamente, allora non potrete fare altro che procedere al taglio. In questo caso la prima cosa da fare è accordarsi con il partner: non vorrete mica iniziare il matrimonio con una furiosa lite? Nella stesura della lista si tiene sempre conto delle priorità, che in questo caso vanno stabilite con una divisione necessaria: quella dei parenti più stretti, della cerchia di amici e dei parenti secondari. Durante tale divisione vi sarà chiaro chi non può mancare e chi, invece, può essere tagliato fuori.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *