Termosifone non funziona: quali potrebbero essere le cause?

Termosifone non funziona: quali potrebbero essere le cause?

Gli impianti di riscaldamento che sono idraulici e completi di termosifoni, hanno bisogno di una manutenzione “una tantum”. Purtroppo sono tanti i consumatori che non sanno quale sia la realtà interna di questi impianti, si trovano poi ad affrontare dei malfunzionamenti oppure dei blocchi del riscaldamento.

Un termosifone che rimane “gelido”, freddo oppure che funziona a fasi alterne dove prima è bollente e poi tiepido, potrebbe nascondere dei danni infidi. Per quale motivo il termosifone non funziona?

Attenzioni alle piccole, piccolissime perdite di acqua

Uno dei primi problemi che sono “camuffati”, quasi invisibili, sono quelle delle micro perdite dei termosifoni. Di cosa si tratta? I termosifoni hanno delle condutture idrauliche dove gli arriva l’acqua bollente della caldaia.

Queste condutture hanno delle guarnizioni che si possono bruciare o anche assottigliare e quindi iniziare a perdere dell’acqua. Le perdite di acqua si possono asciugare rapidamente, fino a non arrivare a terra. Dunque diventa invisibile. Tuttavia ci si rende conto di questo problema semplicemente mettendo una mano vicino a queste condutture.

La stessa perdita di acqua si vede direttamente vicino alle valvole di chiusura. In questo caso c’è una “lentezza” della valvola e si deve chiamare un tecnico perché altrimenti l’acqua nel termosifone si raffredda o dove entra aria.

Valvole di movimento bloccata

La valvola di chiusura non solo si allenta, ma potrebbe anche essere semplicemente bloccata e spinta dal calcare. Il problema principale che si riscontra nelle acque calde è quella di avere a che fare con un raggruppamento del calcare che si solidifica. A questo punto si attacca o lega in determinati punti. Spesso il calcare si lega alle valvole perché è qui che ci potrà essere un’introduzione di aria che raffredda e lega il calcare. Questo va dunque ad accumularsi bloccando la valvola e a iniziare a spingerla perché si ingrandisce. Questo vuol dire comunque creare una perdita e dunque non far funzionare il termosifone.

Il termosifone non funziona per colpa della pressione

Uno dei danni comuni per i termosifoni che non funzionano riguarda direttamente la pressione nelle caldaie. L’acqua calda che viene riscaldata dalla caldaia deve essere poi spinta nelle condutture chiuse per arrivare nei termosifoni. Un processo e un funzionamento normale che è molto conosciuto. Quando però la pressione è molto veloce, funziona a fasi alterne oppure non funziona proprio, i termosifoni semplicemente non riscaldarsi oppure avere un riscaldamento alto o basso. In questo caso è importante concentrarsi solo sulla caldaia e fare una nuova regolazione.

Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *