Come rompere un lucchetto: ecco i passaggi da seguire e cosa serve

Come rompere un lucchetto: ecco i passaggi da seguire e cosa serve

Siete rimasti chiusi fuori dal vostro garage? Avete perso la chiave del lucchetto del box? Proprio il lucchetto che chiude la porta del capanno si è arrugginito? Ci sono tanti motivi per cui è necessario rompere un lucchetto, ma anche le problematiche di intervenire direttamente senza poi ferirsi.

Ci sono molte varietà di lucchetti. Esistono quelli con la combinazione, in acciaio, con doppio rinforzo oppure con una chiusura a più ganci.

Tuttavia troviamo che hanno dei punti deboli che permettono di romperlo e quindi aprirlo. Ovviamente si consiglia di avere a portata di mano:

  • Cacciavite a punta piatta o a spacco
  • Scalpello
  • Martello
  • Seghetto per il ferro

Attrezzi che, bene o male, tutti possediamo e che devono essere molto resistenti agli urti.

Rompere il perno di movimento

I lucchetti hanno tutti un perno di rotazione. Questo è un elemento indispensabile perché esso deve muovere il braccio a gancetto, cioè la barra metallica curva che passa nei fori per chiudere gli ambienti.

Il perno si muove, il braccio gira e, quest’ultimo, si incastra poi all’interno del lucchetto in modo da bloccarsi. Quindi è normale che sia presente questo perno che rappresenta poi un punto debole. Alcuni lucchetti, per irrobustirlo, hanno anche una sorta di protezione esterna che si può eliminare con un semplice cacciavite.

Una volta individuato il perno di rotazione, poggiamoci sopra la punta di un cacciavite e con il martello diamo dei poderosi colpi. Una volta che il perno è rotto, quindi si stacca dal braccio in metallo, possiamo sfilare il lucchetto. Questo è uno dei metodi più semplici per rompere il lucchetto.

Allargare la serratura interna

In caso di bracci incastrati o arrugginiti, meglio rompere il lucchetto dalla serratura. Si infila la punta del cacciavite a spacco nella fessura del lucchetto. Con il martello poi lo si va ad allargare. Una volta che c’è uno spazio largo, si usa il cacciavite a stella. In questo caso si deve sempre martellare per rompere i cilindri.

Praticamente si “spacca” il lucchetto e il braccio metallico del lucchetto perde la sua forza di chiusura.

Come rompere un lucchetto con un seghetto di ferro

In caso si ha uno spazio utile per usare il seghetto a ferro, meglio usarlo. Questo metodo per rompere il lucchetto permette di non dover usare la forza bruta e il martello. Rimane molto sicuro.

Il seghetto deve essere usato sul gancio o braccio metallico. Si inizia a segarlo in modo da indebolirlo. Quando poi si è staccato, ecco che allora si manovra in modo da poterlo poi sfilare.

Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *